IN CORSO LA PARATA PER IL CENTENARIO DELL’ULSTER COVENANT

The Five Demands

Pacifica la parata di andata, scortata da una massiccia presenza di agenti della PSNI e giunta a Stormont prima delle 14 (ora locale). Il percorso di ritorno dovrebbe concludersi entro le 18

“Decine di migliaia” i partecipanti alla parata che segna il centenario dell’Ulster Covenant, accordo contro l’Home Rule e in difesa dell’unione con la Gran Bretagna.

Nel rispetto delle limitazioni imposte dalla Parades Commission, le bande hanno suonato solo inni passando davanti alla St. Patrick’s Church, anche se, secondo le testimonianze, appena oltrepassata avrebbero iniziato a suonare The Sash.

I residenti di Carrick Hill, che il 12 luglio e il 25 agosto hanno subito giornate di violenti scontri in seguito alle parate orangiste, hanno accolto la parata con striscioni che chiedevano “un po’ di rispetto”.

Richiesta che è stata accolta, secondo Padre Michael Sheehan: “Hanno mostrato un grado di rispetto come mai prima d’ora”, ha dichiarato…

View original post 631 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s